Programma delle attività del GAVV per il 2014

Ecco  di seguito il programma delle iniziative che il Gruppo Archeologico intende portare avanti per l’anno 2014.

 - E’ in preparazione un seminario sul tema della nascita della lingua italiana e delle testimonianze e contributi dati a questo fenomeno dal territorio volterrano. Sarà organizzato a breve con la collaborazione del Prof. Renato Bacci.

 E’ nostro auspicio quello di poter organizzare anche altri incontri su altre tematiche durante il corso dell’anno.

 - Alla fine di febbraio prenderà avvio la IV edizione del Progetto “Archeologia e Storia” organizzato dal nostro gruppo archeologico.

Il titolo di questa edizione sarà: Dal periodo etrusco al “romano imperiale” nel “Volterrano”.

Coerentemente con l’impostazione oramai nota e con quanto anticipato in occasione della scorsa edizione, negli otto incontri previsti quest’anno verranno affrontate alcune materie specifiche che interesseranno un arco di tempo di svariati secoli (dai primordi della civiltà etrusca al periodo romano) ed argomenti più strettamente attinenti al periodo “romano imperiale”.

Avremo la collaborazione organizzativa ed il patrocinio del Comune di Volterra, Pro-Volterra, Museo Etrusco Guarnacci, Pinacoteca e Museo Civico, Sezione Soci Volterra – Unicoop Firenze e della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra che ci metterà a disposizione per gli incontri i locali del suo Centro Studi S. Maria Maddalena; nonchè il coinvolgimento dell’Istituto Superiore Giosuè Carducci e della Caritas Diocesana.

E’ intenzione proseguire le attività già avviate nell’anno 2013 per dare corso ai seguenti interventi di carattere più propriamente archeologico:

 - Sistemazione area antistante le mura etrusche nel tratto S.Chiara/Berniona.

Tale attività, che consiste prevalentemente nella rimozione di vegetazione, in alcuni tratti anche di notevoli dimensioni, è propedeutica per la riapertura, anche parziale, del sentiero turistico già esistente (da via Rossetti alla palestra dei Leccetti) ma successivamente chiuso per motivi di sicurezza.

 - Ripristino accesso alle mura etrusche in località la Pescaia.

La rimozione degli attuali impedimenti (posti in atto dai residenti, nonchè derivanti dalla grossa vegetazione) è necessaria al fine di poter prendere visione dello stato della struttura muraria ed ipotizzarne una strategia di intervento.

 - Ripristino accesso alla tomba a pseudocupola (unica tomba “costruita” in Volterra) situata in località le Colombaie.

Tale attività, che si sostanzia nella rimozione della fitta vegetazione, è propedeutica per definire la fattibilità dell’apertura dell’ipogeo attraverso il dromos originario, mai avvenuta, e consentirne la successiva visibilità a tutti.

 In tutti e tre i casi la Soprintendenza ai Beni Archeologici (Dott.ssa Sorge), già contatta in merito, ha espresso interesse per effettuare dei sopralluoghi mirati al fine di poter effettuare le valutazioni di propria competenza.

Sono in corso già da tempo contatti con l’Amministrazione Comunale per definire le modalità ed i tempi per tali interventi.

 - Intervento di sistemazione dell’Ipogeo di “Torricchi” situato in località Ulimeto al di sotto dell’ex Padiglione Bianchi.

E’ già stata ottenuta l’autorizzazione da parte della Soprintendenza e confermata la supervisione scientifica dei lavori da parte dell’etruscologo Dott. Fabrizio Burchianti (Direttore del Museo Etrusco Guarnacci). Siamo in attesa di ricevere l’autorizzazione anche dall’Amministrazione Comunale e dalla APES-Pisa.

Il programma è alquanto ambizioso, ………faremo il possibile per realizzarlo.

Claudio Gazzarri

Responsabile Gruppo Archeologico Velathri